Confezionamento: come applicare la regola dell’ 80-20 al vostro prodotto

Il principio di Pareto o Principio della scarsità dei fattori è riconducibile  a questa affermazione :

la maggior parte degli effetti è dovuta a un numero ristretto di cause

Una formulazione intuitiva di tale principio afferma che circa il 20% delle cause provoca l’80% degli effetti.

Il principio di Pareto prende il nome dal suo ideatore,  Vilfredo Pareto (18481923), uno dei maggiori economisti italiani e trova applicazione in una sorprendente moltitudine di ambiti e discipline.

Come applicarlo nella scelta della macchina confezionatrice adatta a voi?

Pareto diceva che il 20% delle cause genera l’80% degli effetti, quindi parlando di prodotto,

probabilmente il 20% dei vostri prodotti genera l’80% del vostro fatturato,

oppure, il 20% dei vostri prodotti genera l’80% dei rallentamenti nel confezionamento ed imballaggio.

 

Perché scomodare Vilfredo Pareto ?

Perché spesso si cerca una soluzione totale ai nostri problemi e non ci si ferma  ad analizzare bene qual’è invece il punto critico del ciclo produttivo.

 

Facciamo un esempio:

si presenta da me un cliente che vuole confezionare 5 tipi di pane e pizzette:

  1. Pizzetta piccola : diametro 12 cm   1000 pz a settimana
  2. Focaccetta: larghezza 10 cm per 17 cmdi lunghezza 1200 pz a settimana
  3. Grissa : 7 cm x 12 cm 2500 Pz a settiman
  4. Pugliese piccolo: diametro 15 cm per altezza 10cm 700 pz a settimana
  5. Pugliese grande : diametro 40 cm per 20 cm di altezza 350 Pz a settimana

(quantitativi puramente a scopo dimostrativo)

Ora , quale di questi prodotti stona per dimensioni e quantità ?

Il Pugliese grande.

Se volessi una macchina confezionatrice che copra tutti e cinque i prodotti, dovrei tenere conto sopratutto del pugliese grande, ma se guardo il nr di pezzi settimanali che devo fare, mi rendo conto che per 350 Pz a settimana devo magari investire in un macchinario più grande per poi usarlo molto poco per quel prodotto o addirittura non usarlo perché occupato a confezionare gli altri.

Forse è meglio concentrarsi sui prodotti che danno più lavoro e che, sommati, danno i numeri che giustifichino l’acquisto di una macchina confezionatrice  automatica o semiautomatica.

 

 

Le nostre confezionatrici automatiche per film termoretraibile hanno una versatilità tale che potrete confezionare praticamente ogni prodotto, ma se invece siete orientati su confezionamento FLOW PACK già vi troversete a dover acquistare una macchina molto grande e costosa solo per fare 1 dei 5 prodotti .

 

Le soluzioni totali esistono, ma spesso hanno un costo che non giustifica il loro acquisto in rapporto ai quantitativi prodotti.

Avere un partner adeguato alle vostre dimensioni, vicino, con il quale sedersi e fare un analisi ponderata delle vostre esigenze, vi farà risparmiare parecchi soldi, ma sopratutto ve ne farà guadagnare.

 

Diffidate da chi vi offre soluzioni tutto e subito e che non vi chiede informazioni su come andrete ad usare la macchina…. perché :

” Se pensi che un professionista ti costi molto è perchè non immagini quanto ti costerà un dilettante”

 

 

multipack.it

Ciao, son Federico Di Maggio e da oltre 10 anni mi occupo di confezionamento ed etichettatura professionali.
Puoi chiamarmi al
339 425320 oppure scrivimi una mail a federico@multipack.it

 

 

 

 

 

Recommended Posts